Mars Reconnaissance Orbiter

 

 

NUOVE IMMAGINI DELLE LUNE MARZIANE

 

Phobos e Deimos, i due piccoli satelliti di Marte, sono stati recentemente osservati a colori dal Compact Reconnaissance Imaging Spectrometer for Mars (CRISM) di MRO. Le due immagini sono state effettuate da MRO durante la parte bassa della sua orbita intorno a  Marte e sono state entrambe riprese mentre la navicella si trovava nel lato in ombra del pianeta. Phobos (in alto) è stato ripreso il 23 ottobre 2007, ed i particolari più piccoli visibili arrivano a 400 metri. Deimos (in basso) è stato fotografato il 7 giugno 2007 e si notano particolari di 1,7 km. Le prime riprese dei satelliti marziani sono state effettuate dal Mariner 9 e dagli orbiter dei Viking. La ricostruzione (spettrografica) della loro composizione fa pensare che entrambe i satelliti appartengano al gruppo delle meteoriti condriti carbonacee recenti misure hanno mostrato una colorazione rossastra che oltre a confermare la loro appartenenza farebbe pensare una loro datazione molto più antica, risalente alla formazione del sistema solare. Se così fosse questi corpi ultra-primitivi potrebbero contenere al loro interno anche grandi quantità di carbonio e ghiaccio d’acqua intrappolato. CRISM è riuscito a risolvere al spettroscopio il disco di Deimos, rivelando la sua caratteristica colorazione rossa, e ad ottenere su Phobos la prima analisi dei suoi componenti. Presto seguiranno nuove scoperte.

 

                

Phobos fotografato da 6800 Km (sx) e da 5800 km (dx) durante l'ultimo passaggio ravvicinato di MRO

 

 

(Copyright testi & fotocomposizioni - pianeta-marte.it - immagini NASA/JPL/University of Arizona )