MINICRATERI

 

Generalmente tendiamo a credere che I crateri causati dall’impatto delle meteoriti siano buchi grandi almeno come il Meteor Crater che si trova in Arizona, questo perché ci sembra impossibile che l’impatto ci una meteora o di una cometa non possa lasciare che una traccia devastante. I crateri però possono essere anche fatti da oggetti di dimensioni veramente piccole ed una prova ci viene dalle immagini che Opportunity ci ha mandato dalle distese sabbiose del deserto di Meridiani. I crateri visti nelle foto sono profondi solo pochi centimetri ed hanno un diametro altrettanto piccolo. Sono i crateri più piccoli che i rover abbiano potuto osservare su Marte. Le immagini ci danno la visione di due piccoli buchi del diametro di 20 e 10 cm e profondi appena uno. Veramente piccoli se confrontati con il più piccolo cratere osservato da Spirit, che si trova sull’emisfero opposto all’interno del cratere di Gusev, che era 40 cm di diametro e con una profondità non apprezzabile perché riempito da sedimenti e polvere. Le misure sono state possibili grazie alla ripresa singola dei crateri con le due telecamere della navcam. In questo modo si è potuto creare una immagine stereo e ricavarne le dimensioni con buona sicurezza. Il fatto che questi crateri non sono stati riempiti da polvere e che I loro bordi sono ancora ben visibili ci indica che sono molto giovani. Ovviamente la loro giovane età in termini geologici potrebbe stare in un intervallo di tempo che va da ieri a 100 milioni d’anni.

 

 

 

 

Immagini di microcrateri riprese durante le osservazioni del sol 621 e sol 616

   

 

 

Immagini di microcrateri riprese durante le osservazioni del sol 436 e sol 437

   

 

 

Sol 434 - Detriti trovati nelle vicinanze dei due piccoli crateri la loro origine è sconosciuta ma potrebbero anche essere ciò che resta della caduta di una miniscola meteorite.