Gli EDITORIALI

di Stefano CAVINA

 

Sesso nello Spazio

 

E’ ineluttabile prima o poi si farà sesso nello Spazio. Da anni si mormora di presunti accoppiamenti avvenuti fra astronauti (o cosmonauti) di sesso opposto nella stazione spaziale Russa MIR e in quella Internazionale.

 

Queste voci sono state tutte categoricamente smentite sia dalla Agenzia Spaziale Russa che dalla NASA, anche perché, a loro detta, vi è così tanto lavoro da fare in orbita in così poco tempo che la parola “sesso” non viene neanche presa in considerazione. E’ però certo che un viaggio verso Marte di un equipaggio misto porterà a questa situazione con tutti i problemi che potrebbe generare, ecco perché da tempo si parla di preparare per il lungo viaggio delle coppie “stabili”.

 

Ma a mio parere non sarà necessario aspettare il viaggio su Marte, il prossimo anno è previsto che il Virgin Galactic inizi i suo voli suborbitali aprendo le porte dello spazio a ricchi passeggeri che oltre a entrare a far parte dell’ambito 220-mile-high club potrebbero approfittare dell’occasione per essere i primi a fare sesso magari solo allo scopo di entrare oltre che nel anche nel Guinness dei primati amanti spaziali. Di una cosa siamo certi un Anonimo ha messo a disposizione 1 milione di dollari per realizzare il primo film Porno in orbita, alla faccia degli investimenti per il progresso della scienza e della tecnica.

 

Stefano CAVINA