Gli EDITORIALI

di Stefano CAVINA

 

 

 VASCO ROSSI E MARTE

 

Eh … già, sembrava la fine del mondo, MA SONO ANCORA QUA. Un editoriale fuori dalle convenzioni che parla di musica e della massima rock star italiana Vasco Rossi. Il motivo è semplice il suo ultimo disco, quanto di più bello abbia mai ascoltato da fan quale sono, porta due canzoni che molto si addicono a questo modesto sito web:

 

EH…GIA & L’AQUILONE

 

EH…GIA è perfetta per Pianeta Marte.it la dimostrazione che nonostante gli anni e le tribolazioni della vita Pianeta Marte è ancora qua eh…già e continua a sfornare notizie ed opinioni per dovere di cronaca senza parlare di fantomatici misteri, che tanto vanno di moda, per il solo obbligo di avere maggiori lettori e consensi. Non è forse la nostra esistenza il massimo dei misteri allora perché correre dietro ad assurde invenzioni? Cerchiamo allora di comprendere la nostra vita magari con lo studio di altre nuove vite, queste si aliene ma realmente esistenti, dove? Basta andare su Marte o su Europa, le sorprese sono li aspettano solo di essere svelate.

L’AQUILONE mi ha sorpreso per quella frase citata da Vasco fra le rime: << Oggi la navicella spaziale Soyuz 25 è sbarcata su Marte…>>. Un auspicio del grande vecchio del rock italiano e se mai avessi l’occasione d’incontrarlo gli chiederei il perché di questa indicazione profetica.

Nel frattempo combattendo contro i mali del mondo che non abbandonano l’umanità perché ne fanno parte stessa, grazie a Vasco Rossi resto anche io appeso a quell’aquilone guardando il mondo in basso che si agita nell’attesa che le future missioni spaziali partano ci portino la prova definitiva dell’esistenza della vita su quel lontano pianeta.

 

Stefano CAVINA