Gli EDITORIALI

di Stefano CAVINA

 

 

UOMINI PER LA LUNA

 

Finalmente, dopo anni di fatiche "Atlantiche" esce APOLLO - La sfida alla Luna, ultimo capitolo della trilogia Uomini per la Luna che comprende; SPUTNIK - L'alba dell'era spaziale (dalle origini al 1957) e COSMONAUTI - Esploratori dell'infinito (!958 - 1966).

Insieme raccontano, con il "cuore" dell'appassionato, le vicende che hanno portato l'uomo a sognare e poi a scendere sul nostro satellite, il capitolo più entusiasmante dell'esplorazione umana del xx secolo.

Le missioni esplorative condotte sulla Luna dal 1969 al 1972, attuate con le (oggi) antiquate tecnologie degli anni '50, costituiranno le basi naturali e ovvie per consentire il ritorno dell'uomo sulla Luna, e lo sviluppo delle future esplorazioni spaziali, nonostante da allora siano passati quarant'anni senza uno sviluppo preciso, così come la preparazione della prima spedizione Artica di Amundsen fornì ad altre spedizioni, le linee guida per attuare un'esplorazione polare sicura, agli inizi del '900. In Apollo troverete molte risposte anche alle domande di chi non crede che siamo mai stati sulla Luna.

Nel panorama delle pubblicazioni disponibili, Uomini per la Luna, rappresenta solo una nota a margine di grandi iniziative editoriali. Ma la sostanziale differenza è che è stata scritta da uno di Voi. I suoi contenuti quindi, pur raccontandovi storie che probabilmente avete gia letto, sono differenti da ciò che normalmente trovate in libreria, mirabolanti scritture di professionisti e giornalisti, che fanno di questo argomento un mero lavoro.

Nella mia Opera ho cercato, sopratutto, di dare quelle informazioni e curiosità che animano la sete di sapere dell'appassionato e che, credo e spero, possono ispirare il neofita, e nel far ciò vi ho messo tutto l'entusiasmo che muove il mio amore per la divulgazione, un "vento" al quale ha dedicato ogni istante libero della mia esistenza, con assoluto disinteresse per riconoscimenti o sterili successi.

Uomini per la Luna, non fa leva su immagini colorate e strabilianti per attirare compratori, ne è stampato da Case Editrici dai mezzi illimitati che permettono una diffusione capillare ed in migliaia di copie, ma che pubblicano solo chi vogliono, mossi solo dall'egoistico interesse di far facili guadagni piuttosto che far cultura.

La sola possibilità di diffusione per Uomini per la Luna  quindi, è che Voi gentili lettori ne parliate con amici e conoscenti, nella speranza, sempre che vi piaccia il mio lavoro, che il tam tam del web e del porta a porta, possa aiutare gli orfanotrofi ai quali vanno in beneficenza tutti i proventi delle mie pubblicazioni.

 

Con riconoscimento

  Stefano CAVINA